Un diritto non è ciò che ti viene dato da qualcuno; è ciò che nessuno può toglierti. (Giudice Tom C. Clark)

phone icon06 7932 1095
divider

Approfondimenti

separator

flixbus_bus_on_street

Accordo tra Flixbus e Ass. Coscioni: incrementati i mezzi di trasporto per i disabili

/ 0 Comments /

Comunicato stampa dell’Associazione Luca Coscioni 2 dicembre 2021

A seguito dell’azione legale promossa dall’Associazione Luca Coscioni nei confronti di FlixBus e della successiva ordinanza con la quale il Tribunale di Roma ha condannato l’azienda di trasporto per condotta discriminatoria nei confronti delle persone con disabilità, ordinanza successivamente sospesa dalla Corte di Appello nel 2019 a seguito del ricorso proposto da Flixbus,  è stato siglato in data odierna un importante accordo che sancisce l’impegno, da parte di FlixBus, volto a garantire in futuro soluzioni di mobilità sempre più accessibili, a beneficio delle passeggere e dei passeggeri con disabilità e mobilità ridotta.

Con l’accordo transattivo, FlixBus e l’Associazione Luca Coscioni chiedono alla Corte di Appello di Roma di voler dichiarare cessata la materia del contendere e annullare la relativa Ordinanza emessa dal Tribunale di Roma, ciò a fronte dell’impegno assunto da FlixBus di incrementare ulteriormente , in modo sempre maggiore, il numero di mezzi attrezzati per il trasporto di passeggeri e passeggere con disabilità o mobilità ridotta.

L’accordo è frutto di un confronto continuativo e costruttivo portato avanti negli anni dall’Associazione Luca Coscioni e FlixBus, sulla base della rilevanza comunemente riconosciuta al tema della mobilità accessibile. Per FlixBus, da sempre impegnata a offrire in qualsiasi momento soluzioni di viaggio alla portata di tutti, il confronto con l’Associazione Luca Coscioni ha rappresentato un apporto cruciale volto a offrire un servizio sempre più inclusivo, potenziando e migliorando le misure e le iniziative già portate avanti nel tempo in questo campo.

Consapevole del ruolo chiave dell’Associazione per quanto attiene al delicato compito di sensibilizzazione delle istituzioni e delle aziende circa il tema fondamentale di una mobilità senza barriere, e condividendo la rilevanza delle istanze che quest’ultima promuove nello svolgimento della sua attività, FlixBus, che dal 2015 (anno di ingresso in Italia) al 2020, ha già  incrementato il numero degli autobus attrezzati per il trasporto di persone con disabilità motoria dotati di pedana da 5 a 82 unità, con l’Accordo transattivo si è impegnata a incrementare il numero di tali autobus di almeno altre 45 unità (e cioè del 55% rispetto alle 82 unità odierne) entro il 31.12.2026.

FlixBus, inoltre, ha predisposto all’interno del proprio sito un’area dedicata volta a garantire la corretta assistenza alle persone con disabilità sin dal momento della prenotazione e ha previsto una specifica formazione del personale di bordo per l’assistenza alle persone con disabilità o mobilità ridotta, al fine di garantire loro il giusto supporto nelle diverse fasi del viaggio.

Questo in aggiunta alla possibilità, data alle persone con disabilità e mobilità ridotta, di trasportare gratuitamente la carrozzina pieghevole o gli ausili per la deambulazione nel vano bagagli, e di beneficiare del trasporto gratuito di un accompagnatore o di un’accompagnatrice in grado di assisterle per l’intera durata del viaggio.

A ciò si aggiunge la collaborazione con UGO, realtà innovativa a vocazione sociale che si occupa di accompagnamento a valore aggiunto di persone anziane e persone disabili o a mobilità ridotta, volta a facilitare, per mezzo del supporto di caregiver formati e specializzati, gli spostamenti di chi rientra in queste categorie, nella direzione di una mobilità sempre più accessibile e inclusiva.  Il servizio di accompagnamento di UGO, in precedenza disponibile in tre città, è oggi a disposizione in quattordici città italiane.

 Rinnovando l’impegno a incrementare in modo sempre maggiore i propri sforzi per una mobilità ancora più accessibile, FlixBus e l’Associazione Luca Coscioni auspicano per il futuro una collaborazione sempre maggiore tra il settore, le associazioni  e le istituzioni, nella direzione di un contesto sempre più inclusivo e vantaggioso per tutte le passeggere e tutti i passeggeri.

 

 

 

 

L’Associazione Luca Coscioni per la libertà di ricerca scientifica

Fondata nel 2002 da Luca Coscioni, un economista affetto da sclerosi laterale amiotrofica scomparso nel 2006, è un’associazione no profit di promozione sociale. Tra le sue priorità l’affermazione delle libertà civili e i diritti umani, in particolare quello alla scienza, l’assistenza personale autogestita, l’abbattimento della barriera architettoniche, le scelte di fine vita, la ricerca sugli embrioni, l’accesso alla procreazione medicalmente assistita, la legalizzazione dell’eutanasia, l’accesso ai cannabinoidi medici e il monitoraggio mondiale di leggi e politiche in materia di scienza e auto-determinazione.

separator

Ancora nessun commento!

separator

Lascia un Commento


separator